ER5 montato sulla Sabatti

23 gennaio 2018
di francesco
Commenti disabilitati su Una anno insieme a Leica – ER5 3-15×56 di Fabio Ferrari

Una anno insieme a Leica – ER5 3-15×56 di Fabio Ferrari

 Fabio Ferrari, avvocato e noto giornalista sul mensile Armi Magazine, ha utilizzato un cannocchiale Leica ER 5 per un anno in svariate prove di armi. Ecco le sue impressioni.             

 

 

Di Fabio Ferrari.

Non tutti i lettori di riviste, siti internet e media dedicati alle armi da fuoco e alla caccia conoscono le esatte modalità di esecuzione di un test su una carabina. Spesso chi ci fornisce l’arma da testare si limita a questo, senza fornire un adeguato sistema ottico di puntamento, né il sistema di fissaggio / installazione sulla carabina. In questi casi diviene utile avere a portata di mano qualcosa che funzioni da “jolly” e mi tiri fuori dai guai – senza ritardare l’esecuzione del test. Forest Italia – sensibile a tale problema – mi ha inviato nel Gennaio 2017 il cannocchiale 3-15×56 della loro serie ER-5, che ho potuto provare per un anno intero.

Una scelta non casuale: volevo qualcosa di semplice da usare e non eccessivamente costoso, con un sistema ottico valido e una meccanica precisa. Qualcosa da avere a portata di mano e poter montare in mezz’ora su qualsiasi tipo di arma lunga. Durante questo anno insieme, l’ottica Leica è stata provata a oltre 30° come a temperature prossime allo zero, nella luce accecante estiva (con relativo miraggio) e nei crepuscoli autunnali e invernali. Su ogni tipo di bersaglio (i test sono condotti nei poligoni di tiro) la resa è sempre stata soddisfacente, le tarature precise e costanti. I colori sono resi in modo naturale e non affaticante, senza esasperare i contrasti; pratica la possibilità di azzerare facilmente le torrette.

Non casuale anche la scelta del reticolo (il classico Plex), votata alla massima semplicità; il tiratore può concentrarsi unicamente sul bersaglio, intanto nei test le distanze sono note e non servono reticoli complessi di tipo militare.

Quindici ingrandimenti possono sembrare pochi ? Durante uno dei test eseguiti a 300 metri, in abbinamento alla carabina da tiro Sabatti Tactical Sport MRR calibro .223R, l’ottica Leica mi ha consentito di ottenere rosate da 25 e 26,5 mm verificate dal sistema elettronico Konigsberg. Se il sistema d’arma è accurato, e il tiratore fa la sua parte, 15x bastano e avanzano per andare a bersaglio in maniera efficace – anche a trecento metri.

ER5 montato sulla Sabatti

ER5 montato sulla Sabatti

Grazie Leica, grazie Forest Italia … e alla prossima.

Safe shooting a tutti.

Dr. Fabio Ferrari

Tester & contributor

© Fabio Ferrari – 2018                          ferstudio@libero.it

Continua a leggere →

La carabina di Andrea Mottes

10 gennaio 2018
di francesco
Commenti disabilitati su Il re del tiro di caccia a lunga distanza. Leica LRS 6.5-26×56. Trionfatore nelle gare di tiro, scelto per la caccia dai migliori armaioli della Alpi.

Il re del tiro di caccia a lunga distanza. Leica LRS 6.5-26×56. Trionfatore nelle gare di tiro, scelto per la caccia dai migliori armaioli della Alpi.

Tutti i trionfi del 2017 del Leica LRS 6.5-26×56, che si è affermato nelle più importanti competizioni di tiro ed è stato scelto dai migliori armaioli delle nostre Alpi per le loro carabine da caccia a lunga distanza. Chi è già cliente Leica, fino al 28 Febbraio può acquistarlo a condizioni speciali.

Foto Ivan Bettina Piazza

Foto Ivan Bettina Piazza

LRS è il cannocchiale che utilizzano sulle loro carabine da caccia al camoscio quelli che oggi sono probabilmente i migliori armaioli specializzati nella precisione sulla lunga distanza nelle Alpi.

Continua a leggere →

Il cartello con cui Loris Zendri ha ottenuto il record della gara a Courmayeur nel 2017

22 dicembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Leica Hunter’s Shooting & Ballistic Master – Il seminario di tiro di caccia ufficiale di HIT 2018 – iscriviti gratuitamente!

Leica Hunter’s Shooting & Ballistic Master – Il seminario di tiro di caccia ufficiale di HIT 2018 – iscriviti gratuitamente!

Un’opportunità esclusiva per migliorare il proprio approccio al tiro di caccia, con il miglior produttore di ottiche al mondo

Il programma e le informazioni per partecipare sono su http://www.forestitalia.com

 

Dopo il successo del 2017, Leica Hunter’s Shooting and Ballistic Master sono i seminari ufficiali di HIT Show 2018 sulle tecniche di tiro di caccia e si terranno sabato 10 febbraio e replicati domenica 11, presso la Hall 6 specificatamente dedicata alle armi, alle ottiche e agli accessori per il tiro e la caccia con la “canna rigata”.

Saranno due sessioni, di 90 minuti ciascuna. Una, la mattina, dedicata al “Tiro di Caccia di Selezione”, e dedicata alla sicurezza, alla respirazione, alla tecnica di tiro e ai diversi tipi di appoggio, alla conoscenza dell’arma e dell’ottica. Il pomeriggio invece saranno approfondite le “Tecniche Avanzate di Tiro di Caccia” e si parlerà soprattutto di balistica, di comportamento della palla e di come gestire al meglio arma, palle e ottica per ottenere la massima precisione, soprattutto nel tiro a lunga distanza.

Continua a leggere →

CO MR cinghiale da internet

7 dicembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Nuova edizione di Obora Hunting Academy, tutta sul cinghiale, anche di notte. 2-4 febbraio 2018!

Nuova edizione di Obora Hunting Academy, tutta sul cinghiale, anche di notte. 2-4 febbraio 2018!

Compiaciuti per i simpatici tentativi di imitazione, siamo lieti di annunciare la nuova edizione della più prestigiosa, competente, ricca di contenuti e -a detta di chi partecipa- anche divertente e conivolgente occasione di formazione venatoria in italiano a disposizione dei nostri cacciatori. I migliori docenti, riserve di caccia fantastiche, grande ospitalità, questa volta un tema -il cinghiale- più che mai di attualità, con la formazione teorica associata a quella sul campo, con 5 uscite di caccia, anche notturna. Non manca nulla, e Forest Italia sarà orgogliosa, come sempre, di mettere a disposizione binocoli, telemetri, lunghi e cannocchiali Leica, e questa volta anche termocamere Flir e Clip on notturni da puntamento Armasight. La precedente edizione, in autunno, ha esaurito i posti disponibili in una settimana. Chi è interessato è caldamente invitato ad iscriversi al più presto.

obora feb 18 Continua a leggere →

20170928_181104

1 dicembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Emozioni, esperienza e tecnologia: una sera a caccia alla cerca in montagna

Emozioni, esperienza e tecnologia: una sera a caccia alla cerca in montagna

Un pomeriggio speciale alla cerca di un capriolo di un anno tra radure e pini mughi sul monte Roen, in Val di Non, Trentino. Concluso con un tiro lungo rubato al crepuscolo più inoltrato, quando l’ottica ha mostrato all’incredulo cacciatore il suo straordinario valore. E un recupero con la pila nel labirinto magico dei pini mughi, che già fa perdere ogni riferimento di giorno…

processed by AtomJPEG 1.5.0n

Il papà si avvia sul sentiero appena parcheggiata l’auto, in realtà poi il capriolo lo prenderemo al ritorno tirando dalla parte opposta della valle verso le radure in mezzo ai mughi che si vedono sopra di lui.

Continua a leggere →

IMG-20171127-WA0001

27 novembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su A caccia di camosci con Andrea Mottes

A caccia di camosci con Andrea Mottes

Una giornata a caccia nella bufera ai piedi della Marmolada con uno degli armaioli più capaci che abbiamo sulle nostre Alpi, Andrea Mottes, titolare della Agordina Armi. Con la carabina supertecnologica realizzata da Andrea Mottes stesso, specialista del tiro a lunga distanza che affronta con l’accoppiata Geovid 8×42 HD-B – LRS 6.5-26×56. Con lui e i suoi amici un impavido Federico Cusimano con il suo operatore, che hanno sfidato le rocce scivolose della giornata inclemente per realizzare un bellissimo filmato su Andrea e sulla sua caccia, che andrà in onda in primavera 2018 su Caccia & Pesca Sky.

Da sinistra, l'accompagnatore Walter, caro amico di Andrea e socio della riserva di Rocca Pitore, Andrea Mottes, Federico Cusimano di Caccia e Pesca Sky e Giacomo, cugino e compagno di avventure di caccia di Andrea. Tutti con Geovid 8x42 HD-B, a parte Walter che utilizza il Leica Noctivid 8x42. Vicino ai camosci, la carabina Rosè realizzata da Andrea

Da sinistra, l’accompagnatore Walter, caro amico di Andrea e socio della riserva di Rocca Pietore, Andrea Mottes, Federico Cusimano di Caccia e Pesca Sky e Giacomo, cugino e compagno di avventure di caccia di Andrea. Tutti con Geovid 8×42 HD-B, a parte Walter che utilizza il Leica Noctivid 8×42. Vicino ai camosci, la carabina Rosè realizzata da Andrea.

 

 

Continua a leggere →

dsc004221

24 novembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Only for Leica Hunters – Occasioni straordinarie, solo per chi caccia con Leica

Only for Leica Hunters – Occasioni straordinarie, solo per chi caccia con Leica

Riservato agli appassionati delle ottiche da caccia migliori al mondo, dal 1 Dicembre 2017 al 28 Febbraio 2018.

Leica offre ai suoi clienti fino a 300 euro di sconto su Magnus i, Visus, LRS, Geovid HD-B e HD-R!ad promo

 

Essere clienti Leica significa cacciare con i migliori strumenti da osservazione, misurazione e puntamento del mondo. Ma significa anche avere accesso a occasioni straordinarie.

Se possiedi già un prodotto Leica Sport Optics, basterà essere iscritto gratis alla community www.leicahunter.it e recarti dal tuo Rivenditore Autorizzato Leica Sport Optics di fiducia.

Continua a leggere →

Stefano Stanghellini con la sua pecora di Marco Polo

15 novembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Marco Polo e Ibex: Il trionfo del Geovid 8×42 HD-B in Tagikistan a 5000 metri.

Marco Polo e Ibex: Il trionfo del Geovid 8×42 HD-B in Tagikistan a 5000 metri.

La storia di una esperienza di caccia estrema a 5500 metri di altitudine, con tiri che chi conosce questa caccia sa essere spesso necessariamente ad oltre 500 metri, condizioni proibitive dove il Geovid HD-B ha trionfato, perfetto nei clic che ha consegnato alla torretta del cannocchiale. Grazie a Stefano Stanghellini per avercela raccontata.

 

Stefano Stanghellini con la sua pecora di Marco Polo

Stefano Stanghellini con la sua pecora di Marco Polo

Settembre 2017. Hotspring, campo base, 4200 metri di quota sulle montagne del Pamir, Tagikistan. Qui inizia l’avventura di Stefano Stanghellini alla ricerca della pecora di Marco Polo e dell’Ibex, due animali leggendari per rarità, bellezza, luoghi remoti e normalmente distanze di tiro necessarie. Continua a leggere →

Da destra Nicola, Lila, Sanuel e Alessandro Zentile, con Federico Cusimano di Caccia&Pesca Sky TV

3 novembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Una giornata a caccia di camosci con i fratelli Zentile

Una giornata a caccia di camosci con i fratelli Zentile

Siamo andati a caccia con Nicola e Samuel Zentile, sulle loro montagne in Val di Non, trentino. Equipaggiati con armi Blaser da loro customizzate e con le loro fedeli ottiche Leica, li abbiamo seguiti con Federico Cusimano di Caccia&Pesca SKY, che ha realizzato su di loro un filmato fantastico, in onda nei primi mesi del 2018.

Nicola e Samuel Zentile sono i titolari dell’omonima armeria a Romallo, in Val di Non (TN). Sono giovani, ma per il loro percorso di formazione e il loro talento sono già noti a chiunque abbia avuto occasione di apprezzarne le capacità tecniche sulla canna rigata, dalla costruzione delle armi o delle canne all’accuratizzazione e al montaggio delle migliori ottiche. Sono cacciatori appassionati e il loro territorio di caccia sono le montagne dell’alta Val di Non, non lontano dai confini con il Parco Nazionale dello Stelvio. Da parecchio tempo cacciano con binocolo, lungo e cannocchiale Leica.

Da destra Nicola, Lila, Sanuel e Alessandro Zentile, con Federico Cusimano di Caccia&Pesca Sky TV e uno dei due camosci della giornata

Da destra i fratelli Nicola (con Lila), Samuel e Alessandro Zentile (che non lavora nell’armeria), con Federico Cusimano di Caccia&Pesca Sky TV e uno dei due camosci della giornata, uno jahrling. Protagonista del tiro è stata la Blaser R93 professional con canna 6.5 Credmoor Benchmark Ultralight dell’Armeria Zentile e il cannocchiale Leica LRS 6.5-26×56

 

Continua a leggere →

CRF_Rangemaster_CU_2700-B

16 ottobre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Ecco il CRF 2700-B con scheda microSD. Il più preciso, potente e veloce di sempre; taralo sulla tua palla, a qualsiasi altitudine.

Ecco il CRF 2700-B con scheda microSD. Il più preciso, potente e veloce di sempre; taralo sulla tua palla, a qualsiasi altitudine.

Per la gioia di quanti l’hanno chiesto a gran voce negli ultimi anni, soprattutto i cacciatori che tarano la carabina in alta montagna, ecco il nuovo telemetro LeicaCRF 2700-B, con scheda microSD integrata.

2700 B novità

Nelle linee generali è lo stesso prodotto del predecessore CRF 2000-B, velocissimo, ultracompatto e otticamente al massimo livello, con il sistema di misurazione che restituisce distanza compensata, alzo e clic in base alla palla utilizzata. Cambiano alcuni elementi importantissimi, e ci sono anche altre migliorie.

  1. La scheda microSD. Il CRF 2.700-b integra, esattamente come i “cugini” della serie ammiraglia dei binotelemetri Leica Geovid HD-B, una scheda microSD, su cui salvare i dati della palla utilizzata e altri parametri chiave come l’altitudine a cui è stata tarata la carabina. L’operazione è semplicissima e si svolge in un minuto sul programma balistico gratuito Leica http://ballistictool.leica-camera.com.  Precisione assoluta.
  2. La potenza: Il 2700-B porta il record di distanza massima di misura lineare fino a 2470 metri, mentre quella compensata con angolo di sito rimane a 1100 metri, che rappresenta comunque il record sul mercato.
  3. Il display: completamente nuovo, sempre invisibile da spento ma ancora più nitido, riporta i decimetri fino alla distanza di 200 metri e le informazioni sulla funzione in uso. In modalità scan, riduce a mezzo secondo il tempo di aggiornamento della misura della distanza.

Continua a leggere →