Un Italiano sul podio del Concorso Fotografico Europeo Leica sul capriolo!

 

La foto di Luigi Rupani, terzo posto

La foto di Luigi Rupani, terzo posto

Creato per celebrare le straordinarie prestazioni meccaniche e crepuscolari del Magnus 2.4-16×56, con in palio inviti a caccia al capriolo in Germania per le migliori foto da tutta Europa. Il nostro Luigi Rupani sul podio al terzo posto!

 

Nel Maggio 2017 Leica ha indetto un concorso fotografico internazionale sul capriolo, riservato ai cacciatori Europei. Leica da sempre è sinonimo di fotografia al massimo livello, ma anche di eccellenza insuperabile nella caccia crepuscolare, della quale il capriolo è uno degli animali più rappresentativi, grazie alla luminosità dei suoi binocoli e lunghi e soprattutto del suo celebratissimo cannocchiale Magnus 2.4-16×56.

Proprio per celebrare il Magnus è nato il concorso, con centinaia di fotografie ricevute da tutta Europa, e oltre cento solo dall’Italia. In palio per i primi tre classificati c’era un invito a caccia al capriolo nel tempo degli amori nell’estate 2018 in Germania, con l’opportunità di visitare la nuovissima sede avveniristica della Leica a Wetzlar, non lontano dalla riserva dove i vincitori potranno cacciare.

La giuria, composta da fotografi cacciatori Leica, alla fine ha premiato Wolfgang Lequen di Taunusstein in Germania, seguito da Adamus Ryszard di Wroclaw (Polonia) e dal nostro Luigi Rupani di Antey Saint Andrè in provincia di Aosta. Complimenti Luigi!

Il vincitore è Wolfgang Lequen

Il vincitore è Wolfgang Lequen

Al secondo posto Ryszard Adamus

Al secondo posto Ryszard Adamus

A breve arriveranno le informazioni per partecipare all’edizione 2018.

Perché Magnus i 2.4-16×56 sia il miglior cannocchiale da caccia di selezione al capriolo oggi esistente al mondo, lo spiegano bene i suoi record; quelli meccanici della tenuta della rosata con qualsiasi calibro e della rispondenza infallibile dei clic, e quelli ottici della pupilla d’uscita unita al perfetto connubio tra trasmissione di luce e contrasti perfetti. Ma anche una serie interminabile di altri piccoli e grandi record prestazionali, e soprattutto l’effetto “wow!” immediato che prova chiunque lo utilizza per mirare la prima volta. L’unico cannocchiale al mondo capace di coniugare le prestazioni ottiche eccellenti tipiche delle migliori ottiche da caccia, con la meccanica infallibile dei cannocchiali militari.

Chi si chiede perché gli strumenti ottici Leica abbiano qualcosa in più può trovare una delle risposte nelle straordinarie sinergie, uniche nel campo dei binocoli e dei cannocchiali, che solo Leica può mutuare dal campo delle lenti per macchine fotografiche, in cui l’azienda è il numero uno e un sogno per tutti gli appassionati di fotografia. I contrasti scolpiti, la pulizia dell’immagine fino ai bordi, la incredibile fedeltà cromatica, tipiche degli obiettivi fotografici Leica, sono solo alcune delle caratteristiche uniche che chi mira attraverso un Magnus può percepire.

L'immagine che ha guidato la campagna di celebrazione del Magnus, nella quale ha trovato posto anche il concorso fotografico

L’immagine che ha guidato la campagna di celebrazione del Magnus, nella quale ha trovato posto anche il concorso fotografico

Speriamo che i cacciatori/fotografi Italiani parteciperanno numerosi all’edizione 2018 del concorso; possa uno di loro vincere!

Ecco una selezione di fotografie dai partecipanti Italiani, a cominciare dalle fotografie inviate dal terzo classificato Luigi Rupani, doveroso tributo.

Luigi Rupani

Luigi Rupani

Luigi Rupani

Luigi Rupani

çuigi Rupani

Luigi Rupani

Luigi Rupani

Luigi Rupani

Carlo Girardi

Carlo Girardi

Alessandro Vitali

Alessandro Vitali

Giuseppe Paglia

Giuseppe Paglia

Loris Bigiarini

Loris Bigiarini

 

 

 

Non è possibile lasciare nuovi commenti.