20170928_181104

1 dicembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Emozioni, esperienza e tecnologia: una sera a caccia alla cerca in montagna

Emozioni, esperienza e tecnologia: una sera a caccia alla cerca in montagna

Un pomeriggio speciale alla cerca di un capriolo di un anno tra radure e pini mughi sul monte Roen, in Val di Non, Trentino. Concluso con un tiro rubato al crepuscolo più inoltrato, quando l’ottica ha mostrato all’incredulo cacciatore il suo straordinario valore. E un recupero con la pila nel labirinto magico dei pini mughi, che già fa perdere ogni riferimento di giorno…

processed by AtomJPEG 1.5.0n

Il papà si avvia sul sentiero appena parcheggiata l’auto, in realtà poi il capriolo lo prenderemo al ritorno tirando dalla parte opposta della valle verso le radure in mezzo ai mughi che si vedono sopra di lui.

Continua a leggere →

IMG-20171127-WA0001

27 novembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su A caccia di camosci con Andrea Mottes

A caccia di camosci con Andrea Mottes

Una giornata a caccia nella bufera ai piedi della Marmolada con uno degli armaioli più capaci che abbiamo sulle nostre Alpi, Andrea Mottes, titolare della Agordina Armi. Con la carabina supertecnologica realizzata da Andrea Mottes stesso, specialista del tiro a lunga distanza che affronta con l’accoppiata Geovid 8×42 HD-B – LRS 6.5-26×56. Con lui e i suoi amici un impavido Federico Cusimano con il suo operatore, che hanno sfidato le rocce scivolose della giornata inclemente per realizzare un bellissimo filmato su Andrea e sulla sua caccia, che andrà in onda in primavera 2018 su Caccia & Pesca Sky.

Da sinistra, l'accompagnatore Walter, caro amico di Andrea e socio della riserva di Rocca Pitore, Andrea Mottes, Federico Cusimano di Caccia e Pesca Sky e Giacomo, cugino e compagno di avventure di caccia di Andrea. Tutti con Geovid 8x42 HD-B, a parte Walter che utilizza il Leica Noctivid 8x42. Vicino ai camosci, la carabina Rosè realizzata da Andrea

Da sinistra, l’accompagnatore Walter, caro amico di Andrea e socio della riserva di Rocca Pietore, Andrea Mottes, Federico Cusimano di Caccia e Pesca Sky e Giacomo, cugino e compagno di avventure di caccia di Andrea. Tutti con Geovid 8×42 HD-B, a parte Walter che utilizza il Leica Noctivid 8×42. Vicino ai camosci, la carabina Rosè realizzata da Andrea.

 

 

Continua a leggere →

dsc004221

24 novembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Only for Leica Hunters – Occasioni straordinarie, solo per chi caccia con Leica

Only for Leica Hunters – Occasioni straordinarie, solo per chi caccia con Leica

Riservato agli appassionati delle ottiche da caccia migliori al mondo, dal 1 Dicembre 2017 al 28 Febbraio 2018.

Leica offre ai suoi clienti fino a 300 euro di sconto su Magnus i, Visus, LRS, Geovid HD-B e HD-R!ad promo

 

Essere clienti Leica significa cacciare con i migliori strumenti da osservazione, misurazione e puntamento del mondo. Ma significa anche avere accesso a occasioni straordinarie.

Se possiedi già un prodotto Leica Sport Optics, basterà essere iscritto gratis alla community www.leicahunter.it e recarti dal tuo Rivenditore Autorizzato Leica Sport Optics di fiducia.

Continua a leggere →

Stefano Stanghellini con la sua pecora di Marco Polo

15 novembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Marco Polo e Ibex: Il trionfo del Geovid 8×42 HD-B in Tagikistan a 5000 metri.

Marco Polo e Ibex: Il trionfo del Geovid 8×42 HD-B in Tagikistan a 5000 metri.

La storia di una esperienza di caccia estrema a 5500 metri di altitudine, con tiri che chi conosce questa caccia sa essere spesso necessariamente ad oltre 500 metri, condizioni proibitive dove il Geovid HD-B ha trionfato, perfetto nei clic che ha consegnato alla torretta del cannocchiale. Grazie a Stefano Stanghellini per avercela raccontata.

 

Stefano Stanghellini con la sua pecora di Marco Polo

Stefano Stanghellini con la sua pecora di Marco Polo

Settembre 2017. Hotspring, campo base, 4200 metri di quota sulle montagne del Pamir, Tagikistan. Qui inizia l’avventura di Stefano Stanghellini alla ricerca della pecora di Marco Polo e dell’Ibex, due animali leggendari per rarità, bellezza, luoghi remoti e normalmente distanze di tiro necessarie. Continua a leggere →

Da destra Nicola, Lila, Sanuel e Alessandro Zentile, con Federico Cusimano di Caccia&Pesca Sky TV

3 novembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Una giornata a caccia di camosci con i fratelli Zentile

Una giornata a caccia di camosci con i fratelli Zentile

Siamo andati a caccia con Nicola e Samuel Zentile, sulle loro montagne in Val di Non, trentino. Equipaggiati con armi Blaser da loro customizzate e con le loro fedeli ottiche Leica, li abbiamo seguiti con Federico Cusimano di Caccia&Pesca SKY, che ha realizzato su di loro un filmato fantastico, in onda nei primi mesi del 2018.

Nicola e Samuel Zentile sono i titolari dell’omonima armeria a Romallo, in Val di Non (TN). Sono giovani, ma per il loro percorso di formazione e il loro talento sono già noti a chiunque abbia avuto occasione di apprezzarne le capacità tecniche sulla canna rigata, dalla costruzione delle armi o delle canne all’accuratizzazione e al montaggio delle migliori ottiche. Sono cacciatori appassionati e il loro territorio di caccia sono le montagne dell’alta Val di Non, non lontano dai confini con il Parco Nazionale dello Stelvio. Da parecchio tempo cacciano con binocolo, lungo e cannocchiale Leica.

Da destra Nicola, Lila, Sanuel e Alessandro Zentile, con Federico Cusimano di Caccia&Pesca Sky TV e uno dei due camosci della giornata

Da destra i fratelli Nicola (con Lila), Samuel e Alessandro Zentile (che non lavora nell’armeria), con Federico Cusimano di Caccia&Pesca Sky TV e uno dei due camosci della giornata, uno jahrling. Protagonista del tiro è stata la Blaser R93 professional con canna 6.5 Credmoor Benchmark Ultralight dell’Armeria Zentile e il cannocchiale Leica LRS 6.5-26×56

 

Continua a leggere →

CRF_Rangemaster_CU_2700-B

16 ottobre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Ecco il CRF 2700-B con scheda microSD. Il più preciso, potente e veloce di sempre; taralo sulla tua palla, a qualsiasi altitudine.

Ecco il CRF 2700-B con scheda microSD. Il più preciso, potente e veloce di sempre; taralo sulla tua palla, a qualsiasi altitudine.

Per la gioia di quanti l’hanno chiesto a gran voce negli ultimi anni, soprattutto i cacciatori che tarano la carabina in alta montagna, ecco il nuovo telemetro LeicaCRF 2700-B, con scheda microSD integrata.

2700 B novità

Nelle linee generali è lo stesso prodotto del predecessore CRF 2000-B, velocissimo, ultracompatto e otticamente al massimo livello, con il sistema di misurazione che restituisce distanza compensata, alzo e clic in base alla palla utilizzata. Cambiano alcuni elementi importantissimi, e ci sono anche altre migliorie.

  1. La scheda microSD. Il CRF 2.700-b integra, esattamente come i “cugini” della serie ammiraglia dei binotelemetri Leica Geovid HD-B, una scheda microSD, su cui salvare i dati della palla utilizzata e altri parametri chiave come l’altitudine a cui è stata tarata la carabina. L’operazione è semplicissima e si svolge in un minuto sul programma balistico gratuito Leica http://ballistictool.leica-camera.com.  Precisione assoluta.
  2. La potenza: Il 2700-B porta il record di distanza massima di misura lineare fino a 2470 metri, mentre quella compensata con angolo di sito rimane a 1100 metri, che rappresenta comunque il record sul mercato.
  3. Il display: completamente nuovo, sempre invisibile da spento ma ancora più nitido, riporta i decimetri fino alla distanza di 200 metri e le informazioni sulla funzione in uso. In modalità scan, riduce a mezzo secondo il tempo di aggiornamento della misura della distanza.

Continua a leggere →

per chi vuole essere estremamente preciso, Leica produce un adattatore per treppiede per i suoi CRF

13 ottobre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su CRF 2700-B vs CRF 1600-R: Quale scegliere?

CRF 2700-B vs CRF 1600-R: Quale scegliere?

Leica Sport Optics è il creatore del  primo telemetro tascabile e oggi più che mai il produttore più innovativo di telemetri e binotelemetri per i cacciatori.

Due i telemetri tascabili sul listino oggi, identici nella meccanica, nell’ottica e nell’aspetto, ma differenti nel sistema di misurazione e, ovviamente, nel prezzo.

Oggi esistono telemetri tascabili di eccellente fattura, ai quali il cacciatore può richiedere dimensioni ultracompatte, pesi insignificanti, ottica ineccepibile e funzioni balistiche all’avanguardia. Leica, da sempre un passo avanti nella tecnologia di misurazione della distanza, oggi vede i tradizionali concorrenti europei rimanere su pesi e ingombri quasi doppi, funzioni balistiche inesistenti o obsolete e prezzi addirittura molto più alti, ma lascia a distanza anche i maghi dell’elettronica americani e dell’estremo oriente, sia nell’ottica che nella rapidità e nella semplicità d’uso.

Due sono i telemetri Leica oggi sul mercato, entrambi nuovissimi: il CRF 1600-R e il CRF 2700-B.

FINAL_5Ra_CRF_CU_1600-R

CRF_Rangemaster_CU_2700-B Continua a leggere →

1-1_ad_Visus_i_24_hunter_IT_matteo1

3 ottobre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su Leica Magnus i 1-6.3×24 vs Leica Visus i 1-4×24. Confronto tra i campioni della caccia in battuta

Leica Magnus i 1-6.3×24 vs Leica Visus i 1-4×24. Confronto tra i campioni della caccia in battuta

Da anni regina dei sistemi di mira per la caccia in battuta con il suo pluricelebrato cannocchiale Magnus, nel 2017 Leica ha presentato un’altra ottica unica nel suo genere, che unisce a prestazioni di altissimo livello un’eleganza destinata a fare la felicità di chi in battuta (e in Africa) caccia con express e carabine fini. Li abbiamo messi a confronto.

Leica Visus 1-4x24 in versione satinata opaca. con l'illuminazione sulla ghiera laterale, con il logo inciso, così come i numeri degli ingrandimenti, e la ghiera degli ingrandimenti stessi in metallo

Leica Visus 1-4×24 in versione satinata opaca. Con l’illuminazione sulla ghiera laterale, con il logo inciso, così come i numeri degli ingrandimenti, e la ghiera degli ingrandimenti stessi in metallo

Continua a leggere →

Un primo piano che mostra l'obiettivo decisamente sovradimensionato rispetto alle dimensioni contenute del CO-x. Grande garanzia di capacirtà di lavorare bene al buio.

6 settembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su I Signori della notte: Leica Magnus 2.4-16x56i e Armasight CO-X gen. 2+ HD

I Signori della notte: Leica Magnus 2.4-16x56i e Armasight CO-X gen. 2+ HD

Il CO-X (gen 2+ HD MG)  di Armasight è ritenuto a buon diritto il miglior strumento di mira per il tiro notturno (in ambito non strettamente militare) al mondo. Un aiuto straordinario per chi effettua interventi di contenimento del cinghiale e degli animali nocivi e per le caccie in quei luoghi dove è permessa l’uscita notturna. E’ robustissimo e di dimensioni contenute ed è efficace fino a oltre 250 metri, soprattutto se montato su un cannocchiale straordinario come il Leica Magnus 2.4-16x56i. Vediamo i dettagli delle sue prestazioni.

IL CO-MR, con il suo illuminatore IR, applicato all'obiettivo del Magnus

IL CO-MR, con il suo illuminatore IR, applicato all’obiettivo del Magnus

Per chi si chiede quale sia il miglior strumento di visione notturna da applicare all’obiettivo del cannocchiale da puntamento, la risposta è Armasight (Azienda americana di recente acquisita dal gruppo Flir) CO-X Gen. 2+ HD.

Continua a leggere →

La serie completa dei 9 modelli Trinovid

4 settembre 2017
di francesco
Commenti disabilitati su 600 grammi per un binocolo 8×40. Il sogno del cacciatore di montagna diventa realtà coi nuovi Leica Trinovid

600 grammi per un binocolo 8×40. Il sogno del cacciatore di montagna diventa realtà coi nuovi Leica Trinovid

Chi caccia in montagna, ma non solo, da anni indica nel contenimento del peso l’unica vera innovazione possibile per il binocolo del futuro. Oggi i migliori 8×42 al mondo (Leica Noctivid, Swarovski EL) pesano quasi nove etti. Ci sono binocoli di questo formato dal peso più contenuto, e anche Leica con i suoi Trinovid HD sta sotto i sette etti e mezzo, ma qualcosa di veramente rivoluzionario nel peso, senza rinunciare alla qualità, è stato fino ad ora introvabile.

Il nuovo Trinovid 8x40 da 600 grammi in versione gommato nero

Il nuovo Trinovid 8×40 da 600 grammi in versione gommato nero

Leica presenta oggi la sua linea classica Trinovid, che ricrea il mitico binocolo Leitz Trinovid del 1958, mantenendone il design elegantissimo e il sistema a prismi di Uppendhal che permette lo straordinario risparmio di peso, e innovando sotto ogni aspetto i materiali e le lavorazioni, secondo i migliori standard di oggi. La trasmissione di luce è oltre il 90%, e tutti i parametri principali sono in linea con i livelli di riferimento dell’alta qualità.

Continua a leggere →