13 Novembre 2019
di francesco
Commenti disabilitati su Voi cosa avreste fatto? Dedicato a chi pensa che valutare lo Jahrling sia facile…

Voi cosa avreste fatto? Dedicato a chi pensa che valutare lo Jahrling sia facile…

Una storia per cacciatori di camosci, di una decisione veramente complicata per prelevare il maschietto previsto dal piano, che spiega come soltanto i denti a volte sciolgano ogni dubbio, anche per i più esperti.

Il maschietto protagonista di questa storia, con il bruch in bocca

Monte Roen, Val di Non, Trentino. 31 Ottobre. Nella mia riserva di diritto di Smarano e Sfruz rimangono da abbattere una femmina per ciascuna classe, un maschio di prima e uno jahrling. Sulla nostra montagna viene ritoccato ogni anno il record di densità di camosci, con un branco censito di oltre 100 esemplari, dove solo vent’anni fa venderne uno era ancora poco meno di una rarità.

Continua a leggere →

22 Ottobre 2019
di francesco
Commenti disabilitati su Le carabine per il tiro di caccia a lunga distanza – by Agordina Armi di Andrea Mottes

Le carabine per il tiro di caccia a lunga distanza – by Agordina Armi di Andrea Mottes

Ilio e LRHM Penelope, le due creazioni di Andrea Mottes per il tiro di caccia a lunga distanza

Dopo Ilio, ecco la nuova LRHM Penelope. Capolavori di efficienza e precisione, pensati in ogni aspetto per il tiro di caccia a lunga distanza da un grande armaiolo cacciatore di montagna. Ecco tutti i dettagli.

Continua a leggere →

2 Ottobre 2019
di francesco
Commenti disabilitati su 20 anni con Leica Sport Optics. Matteo Rensi

20 anni con Leica Sport Optics. Matteo Rensi

Matteo Rensi con uno splendido capriolo prelevato lo scorso settembre presso l’azienda Ca’ Domenicali (Bologna)

Un esperto cacciatore, fotografo e giornalista, impegnato al massimo livello nell’Associazione Cacciatori Trentini, da oltre 30 anni ha sposato il marchio Leica nel suo negozio di Trento e nella sua attività venatoria. Gli abbiamo chiesto un’opinione competente su quali strumenti ottici ha scelto per le sue uscite a caccia.

Continua a leggere →

26 Settembre 2019
di francesco
Commenti disabilitati su Paolo Bagnoli e il Leica Fortis 6i 2.5-15×56 4a BDC

Paolo Bagnoli e il Leica Fortis 6i 2.5-15×56 4a BDC

Vi raccontiamo le impressioni di un noto professionista nella caccia di selezione dopo aver deciso di passare al nuovo Leica Fortis 6i 2.5-15×56

Paolo Bagnoli con il suo inseparabile Noctivid 8×42

I 300 Metri si sono avvicinati

Di Paolo Bagnoli*

Partiamo da un presupposto, curo l’estetica delle armi che utilizzo, anche perché le uso tutti i giorni e voglio avere tra le mani “un ferro” che, oltre a funzionare molto bene, debba piacermi visivamente.
Purtroppo diverse ottiche Top Class delle migliori aziende non mi piacciono, il sistema di illuminazione del reticolo è veramente antiestetico.
Di recente ho avuto l’opportunità di provare il nuovo Leica Fortis 6 2.5-15x56i BDC; appena lo stringo tra le mani, già mi piace. E’ un illuminato, ma con il sistema di una volta nella ghiera del parallasse ed esteticamente è proprio bello. Brunitura ben curata, torrette proporzionate e finalmente una linea generale classica che non stona su nessun tipo di carabina.

Continua a leggere →

2 Agosto 2019
di francesco
Commenti disabilitati su Da oggi il Geovid HD-B 3000 c’è anche in verde!

Da oggi il Geovid HD-B 3000 c’è anche in verde!

Dopo la versione verde del Noctivid 42, il binocolo da caccia che tutti i test internazionali più autorevoli considerano il migliore del mondo, Leica offre in verde la sua linea top di binocoli con telemetro, i più potenti e completi sul mercato, nelle versioni 8×42 e 10×42. Per la gioia di chi lo aspetta da anni!

Il Geovid 8×42 HD-B 3000 accanto al Noctivid 8×42, nella loro versione verde

Tentazione irresistibile per chi ama il binocolo in verde

Continua a leggere →

31 Luglio 2019
di francesco
Commenti disabilitati su Il nuovo Fortis 6i 2.5-15×56 BDC a caccia: tutti i dettagli e il battesimo al fischio di un capolavoro di tecnologia e design Leica.

Il nuovo Fortis 6i 2.5-15×56 BDC a caccia: tutti i dettagli e il battesimo al fischio di un capolavoro di tecnologia e design Leica.

Affidabilità meccanica assoluta, prestazioni ottiche crepuscolari superiori a quelle di qualsiasi altro cannocchiale, versatilità straordinaria per affrontare al meglio la cerca come il tiro a lunga distanza, linee filanti e soluzioni estetiche per sposarsi con le carabine più eleganti. Ecco il nuovo cacciatore universale Leica, provato nella sessione di caccia al capriolo al fischio di una delle scuole di caccia più prestigiose, Obora Hunting Academy, che ha scelto di dotarsene.
Tributo alla bellezza delle forme del Fortis 6i 2.5-15×56: Il grande gruppo di lenti oculari bilancia l’obiettivo da 56mm, la ghiera del correttore del parallasse integrata a quella dell’illuminazione, quella di messa a fuoco generosa e fluida, la torretta balistica arrotondata, tutto in metallo robustissimo, tutto pensato per la massima eleganza e funzionalità.
Continua a leggere →

2 Luglio 2019
di francesco
Commenti disabilitati su Gli attacchi su misura per il Leica Tempus Asph.

Gli attacchi su misura per il Leica Tempus Asph.

Il Tempus montato sul fantastico attacco a sgancio rapido Ultralow di Contessa

Uno dei produttori di attacchi migliori al mondo, l’italiano Contessa, fin dal primo momento ha apprezzato la qualità superiore del punto rosso Leica Tempus ASPH ed ha sviluppato 3 diversi attacchi su misura, che si possono ordinare in armeria.

Continua a leggere →

17 Giugno 2019
di francesco
Commenti disabilitati su Corsi di abilitazione alla caccia di selezione dell’Accademia del Trentino

Corsi di abilitazione alla caccia di selezione dell’Accademia del Trentino

Corsi ed esami organizzati da Accademia Ambiente, Foreste e Fauna del Trentino in luoghi splendidi e con i docenti più preparati, secondo le Linee Guida ISPRA. Leica Sport Optics scelto come partner tecnico.

Accademia Ambiente Foreste e Fauna del Trentino, la più avanzata scuola di formazione venatoria in Italia, coordinata da Ettore Zanon, organizza corsi di una settimana che rilasciano l’abilitazione al prelievo selettivo di Ungulati in tutta Italia. Il programma e gli esami sono in linea con le Linee Guida ISPRA.

Continua a leggere →

3 Maggio 2019
di francesco
Commenti disabilitati su L’errore di parallasse nei punti rossi

L’errore di parallasse nei punti rossi

A cosa è dovuto, come lo elimina la tecnologia nei prodotti migliori. Perché il Leica Tempus ASPH non ha, di fatto, errore di parallasse a qualsiasi distanza.

L’errore di parallasse nei sistemi di mira a punto rosso -sia a tubo che olografici- è dovuto generalmente a due possibili cause, sempre imputabili ad errori di calcolo o di tolleranza costruttiva del produttore:

1. Errore di parallasse da lente non perfetta

L’errore di parallasse si verifica quanto i raggi emessi dal diodo (posizionato sulla struttura del congegno di mira, verso l’occhio) che genera la luce rossa rimbalzano sull’interno della lente e, riflettendosi, nel ritorno non colpiscono l’occhio perfettamente paralleli tra loro.

Se la lente del punto rosso non è asferica, costruita con calcoli matematici e criteri di produzione con tolleranze infinitesime, quando si mira non perfettamente in asse con l’arma/punto rosso si vede il puntino sulla lente posizionato in modo da non risultare perfettamente coincidente con il punto di impatto (errore di parallasse)
Continua a leggere →

19 Aprile 2019
di francesco
Commenti disabilitati su Termocamera Flir Breach, così piccola, così potente. I video sul campo.

Termocamera Flir Breach, così piccola, così potente. I video sul campo.

Grande come un pugno, con un nuovo sensore rivoluzionario, prestazioni eccezionali anche a oltre 300 metri.

La Breach viene fornita con una confezione robustissima e sovradimensionata.
13cm per 210 grammi, la Breach è piccolissima

Breach è il primo, vero, straordinario segnale che l’era della miniaturizzazione è iniziata anche nei visori termici. Con uno strumento letteralmente tascabile si possono osservare (e filmare, fotografare, con memoria interna) gli animali -e le persone, per chi è appassionato di softair- di giorno e di notte a distanze importanti e anche dietro la vegetazione. Costa 2700 euro. Ecco i dettagli e alcuni video che mostrano le sue straordinarie prestazioni.

La breach in dettaglio, si notano da sinistra l’obiettivo da 9mm con sopra l’alloggiamento per la batteria CR 123 con a destra l’entrata per lo spinotto dati per scaricare le immagini e i video; il corpo provvisto di slitta (ce ne sono altre due sui lati), sopra si intravedono i tre pulsanti per le (semplici) operazioni. A destra la ghiera delle diottrie e la conchiglia paraluce in gomma. La messa a fuoco è fissa.
Continua a leggere →