Geovid HD-B & Magnus a caccia di caprioli

| 0 commenti

Siamo in Umbria, Fabio Zuccaccia è alla ricerca del suo capo di capriolo maschio adulto. Ha impostato la scheda microSD in dotazione con il suo nuovo Geovid 8×42 HD-B con i dati della palla da lui utilizzata, e quindi il Geovid stesso nella modalità per ottenere il numero di clic da dare alla torretta BDC del suo Magnus 2.4-16×56. Una volta individuato l’animale, basta premere sul pulsante di misurazione per ottenere in 3 decimi di secondo la distanza reale e quindi, immediatamente dopo, il numero di clic da dare alla torretta, già compensati rispetto all’angolo di sito, alla temperatura e all’altitudine. Le tabelle balistiche vanno in pensione!

Clicca qui per sapere tutto sul Geovid HD-b, anche confrontato con gli altri binotelemetri in commercio.

Clicca qui per sapere perchè la meccanica della torretta balistica del Leica Magnus è considerata infallibile.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.