I Signori della notte: Leica Magnus 2.4-16x56i e Armasight CO-X gen. 2+

Il CO-X gen 2+ di Armasight è ritenuto a buon diritto il miglior strumento di mira per il tiro notturno (in ambito non strettamente militare) al mondo. Un aiuto straordinario per chi effettua interventi di contenimento del cinghiale e degli animali nocivi e per le caccie in quei luoghi dove è permessa l’uscita notturna. E’ robustissimo e di dimensioni contenute ed è efficace fino a oltre 250 metri, soprattutto se montato su un cannocchiale straordinario come il Leica Magnus 2.4-16x56i. Vediamo i dettagli delle sue prestazioni.

IL CO-MR, con il suo illuminatore IR, applicato all'obiettivo del Magnus

IL CO-X, con il suo illuminatore IR, applicato all’obiettivo del Magnus

Per chi si chiede quale sia il miglior strumento di visione notturna da applicare all’obiettivo del cannocchiale da puntamento, la risposta è Armasight (Azienda americana di recente acquisita dal gruppo Flir) CO-X Gen. 2+.

Perchè uno strumento di visione notturna invece di un termico, di cui oggi si parla tanto? Lo spiegano i militari, che utilizzano il termico per osservare, in quanto lavorando sulle differenze di temperatura enfatizza in modo rapidissimo e inequivocabile la presenza del soggetto estraendolo dall’ambiente. Quando però è ora di sparare, il visore notturno è preferito per la migliore definizione dell’immagine e perchè permette di calare l’animale all’interno del suo ambiente, considerando anche eventuali cespugli o altri impedimenti.

Il CO-X di Armasight (made in USA) è un cosiddetto “clip-on”, ovvero uno strumento che tramite un adattatore si infila sull’obiettivo del cannocchiale da puntamento. È la soluzione più pratica rispetto al visore notturno da puntamento completo, perchè questo va montato con gli attacchi sulla carabina, mentre il primo permette l’uso dell’arma con il cannocchiale diurno nella caccia normale, con la possibilità di trasformarla per le operazioni notturne in un attimo al momento opportuno. Sgombriamo il campo subito dai -legittimi- dubbi sulla precisione dell’insieme ottica-visore notturno. Armasight è l’unico produttore a garantire che il suo CO-X con adattatore è costruito con tolleranze meccaniche talmente basse da assicurare che una volta infilato sull’ottica tiri esattamente dove l’ottica è tarata, senza bisogno di ritarare il tutto nuovamente e naturalmente senza bisogno di altri supporti. Un grande vantaggio. Il tempo necessario a montare il CO-X è quello di infilarlo con l’adattatore sull’obiettivo del cannocchiale e di stringere a mano una rotella che lo fissa. Pochi secondi e (dopo averlo acceso con la rotellina su “ON”)siamo in grado di mirare.

Ciò introduce un grandissimo pregio dello strumento, comune a tutti i prodotti Armasight. La sua robustezza. Armasight infatti lavora prevalentemente in campo militare e costruisce i suoi visori con standard meccanici e di materiali attualmente inarrivabili per gli altri produttori. CO-X ha anche dimensioni molto contenute, pesa sette etti per 15 centimetri di lunghezza.

Il CO-X che da oltre due anni il distributore Forest Italia usa come demo in ogni occasione: mostra i segni dell'utilizzo intensivo, ma la sua funzionalità è assolutamente perfetta

Il CO-X con adattatore che da oltre due anni il distributore Forest Italia usa come demo in ogni occasione: mostra i segni dell’utilizzo intensivo, ma la sua funzionalità è assolutamente perfetta

Le prestazioni ottiche sono dovute alla qualità del tubo di generazione 2+, la più alta vendibile sul mercato civile (chi promette generazioni superiori dovrebbe destare sospetti), che è la parte dello strumento che accelera gli elettroni della poca o pochissima luce della notte, per portare agli occhi un’immagine distinguibile. Un ruolo importante lo riveste anche l’obiettivo catadiottrico generosissimo da 80 millimetri, e l’attenzione dell’azienda al controllo delle prestazioni ottiche di ogni singolo esemplare prodotto.

Un primo piano che mostra l'obiettivo decisamente sovradimensionato rispetto alle dimensioni contenute del CO-x. Grande garanzia di capacirtà di lavorare bene al buio.

Un primo piano che mostra l’obiettivo decisamente sovradimensionato rispetto alle dimensioni contenute del CO-x. Grande garanzia di capacirtà di lavorare bene al buio.

Montandolo su un cannocchiale da puntamento di alta qualità, e preferibilmente con ingrandimento minimo 2-3x e obiettivo generoso (meglio di tutto 56mm), con CO-x si riesce a mirare bene tenendo l’ottica anche a 7 ingrandimenti ed ottenendo così efficacia anche a oltre 200 metri. Chi conosce i visori notturni clip-on saprà stupirsi di una performance tanto elevata. Nelle fotografie che riportiamo l’abbiamo associato a quello che è ritenuto il cannocchiale da puntamento più efficace al crepuscolo oggi esistente sul mercato: il Leica Magnus 2.4-16x56i, che offre altissima trasmissione di luce e immagini dai contrasti scolpiti come nessun altro cannocchiale, oltre a detenere -questo è il dato più importante per accoppiarlo ai clip-on notturni- il record di prestazioni per quanto riguarda la pupilla d’uscita, che è oltre il 50% più grande di quella della diretta concorrenza.

Il diametro della pupilla d'uscita a ingrandimento minimo del Leica Magnus (a destra) è ben il 32% più ampio di quello dello Swarovski Z6 corrispondente. Il confronto tra Magnus e Z8 è sorprendentemente ancora di più a favore del primo, +53%. La pupilla d'uscita è un elemento fondamentale da considerare se si vuole accoppiare un cannocchiale da puntamento a un visore clip-on

Il diametro della pupilla d’uscita a ingrandimento minimo del Leica Magnus (a destra) è ben il 32% più ampio di quello dello Swarovski Z6 corrispondente. Il confronto tra Magnus e Z8 è sorprendentemente ancora di più a favore del primo, +53%. La pupilla d’uscita è un elemento fondamentale da considerare se si vuole accoppiare un cannocchiale da puntamento a un visore clip-on

Come si vede, tramite una slitta viene fissata al cannocchiale una piccola ma potente torcia IR, che nelle notti più scure aiuta il visore rimanendo praticamente invisibile a chi si trova di fronte allo strumento, e che è inserita di serie nella confezione del prodotto, insieme al telecomando per operare sul CO-X senza toccarlo.

La torcia di serie con il CO-X e la XLR-IR850 uno strumento ad altissime prestazioni

La torcia di serie con il CO-X e la XLR-IR850 uno strumento ad altissime prestazioni

IL CO-X funziona con due batterie CR123, facilmente reperibili nei centri commerciali.

Il prezzo di listino della versione che raccomandiamo, la CO-X gen. 2+ QS con immagini in bianco e nero, compresa la torcia IR, è 2.700 euro, cui si devono aggiungere 100 euro per l’adattatore da richiedere in base alle dimensioni dell’obiettivo del cannocchiale da puntamento.

È distribuito da Forest Italia Srl, www.forestitalia.com

Foto di V.Frascino, cui vanno i nostri ringraziamenti!

Il risultato di un tiro notturno con il CO-X, la mattina dopo l'abbattimento in regime di controllo

Il risultato di un tiro notturno con il CO-X montato sul Magnus ( e su un’ottima Blaser R8), la mattina dopo l’abbattimento in regime di controllo

Un capriolo a 130 metri in piena notte. Fotografia fatta con smartphone attraverso l’ottica Leica Magnus 2.4-16×56 a ingrandimento 5x, con Armasight CO-X Gen 2+ QS

Non è possibile lasciare nuovi commenti.