Gli attacchi su misura per il Leica Tempus Asph.

Il Tempus montato sul fantastico attacco a sgancio rapido Ultralow di Contessa

Uno dei produttori di attacchi migliori al mondo, l’italiano Contessa, fin dal primo momento ha apprezzato la qualità superiore del punto rosso Leica Tempus ASPH ed ha sviluppato 3 diversi attacchi su misura, che si possono ordinare in armeria.

Il Punto rosso Leica Tempus Asph. viene fornito da Leica privo di attacco. E’ perfettamente compatibile con i comuni attacchi fissi per prodotti similari, ma essendo leggermente più lungo sporge rispetto a questi di qualche millimetro. E’ solo una questione estetica.

Il più semplice dei tre attacchi Contessa su misura per il Tempus è l’attacco fisso per slitta picatinny/weaver, prezzo al pubblico 55 euro. Assicura un montaggio di grande qualità come tutti i prodotti Contessa, ed ottiene l’effetto estetico di corrispondenza tra lo strumento e il suo attacco.

Un attacco semplice, ma estremamente affidabile ed efficace. Si fissa alla slitta con una vite.
L’attacco fisso da 55 euro

Un’altra soluzione, leggermente più costosa (85 euro), ma esteticamente bellissima e molto bassa, è una base che si monta direttamente sull’arma semiautomatica Benelli/Browning.

la base per BAR e ARGO permette il montaggio basso ed è esteticamente splendida
Ecco la base fissa per Argo/ Bar
Nella versione più recente, leggermente modificata, la base permette di scegliere tra quattro diverse posizioni di montaggio.

La terza soluzione, ormai celebre per la funzionalità e l’affidabilità, è la versione su misura per il Tempus dell’attacco a sgancio rapido Ultralow. Disponibile per essere montato su slitta picatinny/weaver, oppure su semiautomatiche BAR/ARGO, o ancora su armi Blaser, Il suo prezzo varia tra 310 euro e 340 euro in funzione dell’arma di riferimento.

Massimo Vallini, Direttore di Armi e Tiro, alle prese con il cinghiale corrente a 50 metri, con il Leica Tempus ed entrambi gli occhi aperti. L’attacco è l’Ultralow.
L’attacco a sgancio rapido Ultralow di Contessa, versione per Bar e Argo
Ultralow in versione Blaser
L’ultralow nella configurazione per slitta Picatinny
Stessa distanza, stessa inquadratura, ecco l’ingombro della struttura del punto rosso rispetto alla pulizia di mira. Sopra il Leica Tempus ASPH, sotto Aimpoint Micro HD. Un’immagine che spiega, da sola la superiorità del punto rosso Leica nella rapidità di acquisizione del cinghiale. Foto Capozzi.

Da quando sono sono iniziate le consegne del Tempus in armeria nell’autunno 2018, i cacciatori che lo hanno provato ed avevano in mente altri prodotti hanno in larga parte rapidamente rivisto le loro convinzioni, scatenando una vera e propria febbre per questo straordinario sistema di mira per la caccia al cinghiale.

Clicca qui per un test comparativo di Marco Benecchi tra Leica Tempus, Aimpoint Micro H2, Docter Sight Plus III.

Clicca qui per il test comparativo di Alfredo Capozzi tra il Leica Tempus e vari altri modelli di punto rosso.

Clicca qui per leggere il risultato di un anno di caccia con il Tempus 3.5 MOA, di Marco Benecchi

Clicca qui per approfondire il tema dell’errore di parallasse nei punti rossi

Clicca qui per il test-ghiaccio del Tempus

I Tempus montati con attacchi Contessa su alcune delle migliori semiautomatiche oggi sul mercato

Clicca qui per il tutorial su come tarare il Tempus

Non è possibile lasciare nuovi commenti.